La riabilitazione

Il modello riabilitativo della Comunità Silesia si è evoluto nel corso degli anni assumendo sempre più valenze socio- riabilitative. Oltre i vari laboratori riabilitativi ed espressivi interni alla struttura, si è data sempre maggiore considerazione all’ enorme potenzialità di utilizzo delle risorse territoriali, con le innumerevoli chances relazionali per gli ospiti, uniche a garantire il principio di “comunità aperta”.

Cosa significa

Cosa significa

La “comunità aperta” è un'istituzione attenta ai vincoli di reciprocità con il territorio di appartenenza e quindi agli scambi sociali con il relativo tessuto sociale di riferimento.
La “comunità aperta” contrasta il pericolo della chiusura e autoreferenzialità sociale dell'istituzione e dei suoi ospiti, prendendosi cura dell'interfaccia sociale e consentendo agli ospiti quegli scambi continuativi necessari ai fenomeni di identificazione e partecipazione democratica alla ordinaria vita sociale.
Modello

Modello

Il principio della “comunità aperta” costituisce un antidoto ai processi di istituzionalizzazione e consente altresì una riduzione dello “stigma” del sofferente mentale, tramite la visibilità della partecipazione degli ospiti alla vita sociale.
Dopo un primo periodo nel quale i processi terapeutici hanno reso possibile la modifica e la gestione dell'ansia inibente gli scambi sociali dell'ospite, il modello riabilitativo prevede che egli possa avere accesso a tirocini di lavoro o attività lavorative vere e proprie, pur proseguendo il suo percorso terapeutico in comunità. Tali attività quindi non sono procrastinate al “dopo” comunità, ma possono essere svolte “DURANTE”.