Anoressia nervosa

I criteri standard per una diagnosi di anoressia nervosa sono:

  • Una magrezza estrema (non costituzionale ma volontaria), con rifiuto di mantenere il peso al di sopra di una soglia minima ritenuta normale (anoressico è un soggetto con peso sotto l’85% di quello previsto in base all’età ed all’altezza e/o l’indice di massima corporea BMI inferiore a 15,5)
  • Una forte paura d’ingrassare anche in presenza di evidente sottopeso
  • Una preoccupazione estrema per il peso e l’aspetto fisico, che include sia un’alterazione del vissuto corporeo, sia un’importanza eccessiva al peso a scapito dell’autostima; o ancora il rifiuto di ammettere la gravità delle proprie condizion fisiologiche
  • Il non essere soddisfatti del proprio corpo
  • Nei pazienti di sesso femminile, un’amenorrea(sospensione del ciclo mestruale) da almeno tre cicli consecutivi dopo il menarca.

Il disagio psicologico può esprimersi attraverso l’ansia o la depressione.

E’ possibile individuare due sotto tipi di anoressia nervosa:

  • restrittivo
  • con condotte di eliminazione (quali vomito autoindotto, uso di lassativi, diuretici, o clisteri)